mercoledì 23 maggio 2012

Disgrazie firmate Prada




Scusate ma dovevo scrivere questo post, anche se ormai è quasi mezzanotte.
Oggi un avvenimento nefasto ha tragicamente e irreversibilmente segnato la mia primavera modaiola (anche se in compenso ha salvato il mio portafoglio).

Come forse saprete, il mio apprezzamento per i nuovi occhiali Prada macchine-americane-anni50-insipired si era ormai trasformato in una vera ossessione. Volevo vederli, vederli dal vivo intendo, volevo provarli e magari volevo anche acquistarli (eh, magari). Ma ovviamente non avendo uno store Prada a portata di mano la mia impresa sembrava impraticabile (eh sì, perchè essendo da sfilata - mi dicono - sono venduti solo nei monomarca oppure da qualche fortuito rivenditore online). Perciò con il passare dei giorni piano piano mi sono abituata all'idea che non li avrei mai provati ne tantomeno acquistati e dopo qualche settimana di tormento la questione mi era anche passata di mente.
Giorni più o meno tranquilli, insomma. Fino a quando oggi, buttando casualmente uno sguardo alla vetrina dell'ottico più in della mia città, quello che ha sempre gli occhiali più particolari, quelli che solo lui sa dove trova, li ho visti.
Un unico paio, lì, in vetrina.
Dopo alcuni istanti di incredulità, mista a confusione e panico, sono ovviamente entrata a provarli. (Mi tremavano le mani?)

- suspence-


Bene, dunque ora passiamo ad un altro argomento, com'è il tempo dalle vostre parti? Piove? No perchè qui diluvia.

Sì insomma, mi stavano malissimo. Ecco l'ho detto.
Almeno mi sono messa il cuore in pace, belli son belli, ma a me stanno veramente da cani. Mi è sembrato che le lenti fossero troppo vicine tra di loro (non so se mi spiego), comunque qualunque fosse il difetto, sembravo scema.

Morale della favola adesso vivo quasi serena e con un sacco di soldini in più (non vi dico nemmeno quanto costavano che è meglio).
Comunque un pò di ossessione mi è rimasta. Non sarò mai completamente in pace con me stessa.


ps. E poi c'è un'altra cosa che mi urta un tantino il sistema nervoso. Ed è che ogni santa persona che vedo con questi occhiali indosso mi piace, cioè mi sembra che stiano bene a tutte tranne me insomma. (Ho le paranoie? Ditemi di sì vi prego) Compresa la Chiaretta nazionale! (Che vi devo dire sì, a me su di lei piacciono. Chiedo pietà.)



pps. Non sono fantastiche queste illustrazioni?
Sono tratte dal Prada Parallel Universes, un percorso creativo ideato dal disegnatore francese Vahram Muratyan per il brand, "una strada virtuale ‘lastricata’ di accessori uomo e donna P/E 2012, che mette in risalto due universi paralleli, destinati ad incontrarsi." Questo è il sito ufficiale, fateci un salto perchè merita davvero.




4 commenti:

  1. ahahah io ancora non gli ho visti da vicino ma se ti può consolare a me starebbero da cani sicuro! Non trovo nemmeno un paio (per dire neanche alle bancarelle da 4 soldi) un modello che mi stia decentemente!
    Bellissime si le illustrazioni!
    +++
    Se ti va ti aspetto sul mio blog “The Reality Of A Dream”. (nel post di ieri BUONO SCONTO PER LE MIE FOLLOWERS) =D

    RispondiElimina
  2. Ahahah piacciano tanto anche a me..ma non li ho ancora visti da vicino!

    Mimma
    www.myfashionsketchbook.com

    RispondiElimina
  3. Carino il tuo blog. Passa da me se vuoi! :-)

    RispondiElimina
  4. Bel post!!
    Tra poche ore inizierà un GIVEAWAY sul mio blog :)!!
    Un paio di occhiali da sole di Gucci aspettano di essere indossati per la prima volta, magari proprio da te ;)!..
    Per partecipare vai su..

    WWW.CAMILLASSECRETS.COM

    RispondiElimina